Insulti autista Arst, 15 bulli nei guai

Un anno fa, 15 studenti minorenni con atteggiamento da bulli, si erano scagliati contro l'autista di un pullman dell'Arst sulla linea Nuoro-Mamoiada, lungo la statale 389, costringendo l'uomo ad arrestare la corsa. All'epoca i 15 ragazzi barbaricini erano stati denunciati dalla Polizia di Stato per interruzione di pubblico servizio, oggi la Procura dei minori di Sassari ha notificato agli indagati gli avvisi di conclusione delle indagini: per loro si profila la richiesta di rinvio a giudizio. I fatti risalgono al 18 marzo 2017: dopo le 14, finite le lezioni a Nuoro, gli studenti sono saliti sul pullman per rientrare a casa. Alcuni di loro hanno cominciato a disturbare l'autista al grido di: "Accelera accelera!", poi gli insulti: "cretino", "scemo". Il conducente si è quindi fermato invitando i ragazzi alla calma e al rispetto, ma anziché placare gli animi ha provocato un'escalation di ingiurie contro di lui, finendo per diventare bersaglio del lancio di palline di carta provenienti dai sedili posteriori. Tutto questo mentre il pullman aveva ripreso la sua corsa, costringendo quindi l'autista, preoccupato dell'incolumità dei passeggeri e di possibili incidenti, a fermarsi definitivamente all'altezza del bivio per Mamoiada per chiamare la Polizia. I ragazzi poi denunciati, sono però riusciti a fuggire azionando la maniglia di emergenza e scappando dal portellone posteriore dell'autobus. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Orgosolo: raccolte le testimonianze dell'autista e degli altri studenti rimasti a bordo del pullman, sono riusciti a risalire ai bulli facendo scattare la denuncia e le successive indagini della Procura. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mamoiada

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...